MILANO 1948, MAUGERI E LO ZOPPO DEI NAVIGLI di Fulvio Capezzuoli

Dopo “Milano 1946, delitti a Città Studi” e “Milano 1947, misteri a Porta Venezia”, il commissario Maugeri continua le sue indagini nella Milano del dopoguerra.

Un bambino, dalla finestra di casa, assiste a un delitto.

Chi è lo zoppo che ha commesso l’omicidio, e cosa lo spinge a commetterne altri?

Milano 1948, Maugeri e lo zoppo dei NavigliE la donna che galleggia nelle acque del Naviglio, è anch’essa vittima dello stesso uomo?

Nella Milano del febbraio 1948, gelida e nebbiosa, dove le ombre della sera nascondono pericoli mortali, Maugeri, anche mettendo a rischio la propria vita, riuscirà a venire a capo del mistero.

A tutti i lettori
Girare un booktrailer su un libro ambientato nel 1948 non è proprio semplice. Per ora, l’editore si è procurato un bastone da passeggio (per lo zoppo), una pistola (giocattolo), una scarpa da donna (vintage) e una Gilera Saturno 500 (rossa). Manca solo una finestra con infissi non anodizzati: chi abita a Milano e ne ha una, può scrivere a VareseNoir per essere messo in contatto con gli addetti ai lavori.

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in News, segnalazioni, recensioni, etc.

Lascia un commento, se ti va

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...