IL MESSAGGERO DELL’ALBA di Francesca Battistella

Roma. Il mondo letterario italiano è sconvolto da una serie di omicidi di scrittori famosi. Ben quattro gli elementi che l’assassino lascia sulle scene dei crimini, ciascuno molto particolare, a cominciare dalla stessa arma del delitto. Un pool investigativo, capitanato da Enrico Marconi, viene subito mobilitato per tracciare il profilo del serial killer. Intanto a Massa Lubrense, Alfredo Filangieri, in attesa dell’arrivo di sua nipote Eugenia e della profiler Costanza Ravizza, viene coinvolto nell’organizzazione di un festival letterario.

Alfredo meditava. Festival letterario. Scrittori in arrivo. Scrittori che criticano altri scrittori. Scrittori morti ammazzati a Roma. S’irrigidì sulla sedia e avvertì i capelli rizzarsi.

E altri delitti, infatti, arriveranno a tormentare anche la kermesse letteraria massese. Un giallo che tra critici, valutazioni di inediti, agenzie letterarie, scrittori celebri ed emergenti, svela il lato oscuro del mondo delle belle lettere. A bilanciare il nero, i colorati e vivaci personaggi di Angela, Carmelina e Moussa.

L’arma del delitto: la punta acuminata di un cono di cartapesta armato di ferro, la cui parte esterna riproduceva, come un’assurda maschera di carnevale, la copertina del libro più celebre della vittima. Nel punto d’impatto con il torace del morto, lo stravagante pugnale infilzava un pezzetto di corda di canapa.

Francesca Battistella vive sul Lago d’Orta. Ha trascorso quattro anni a testa in giù (Nuova Zelanda) dove ha insegnato lingua italiana e storia contemporanea presso la Auckland University. Attrice di cinema e teatro d’avanguardia negli anni ’70 e ’80, ha alcune grandi passioni: viaggiare, ballare l’hip hop come Michael Jackson, leggere disperatamente e, naturalmente, scrivere. Suoi i fortunati, per critica e pubblico, Re di bastoni, in piedi (Scrittura & Scritture, 2011), selezionato per un adattamento in sceneggiatura cinematografica, e La stretta del lupo (Scrittura & Scritture, 2012) dove mette in scena per la prima volta gli esilaranti, e a tratti ironici, personaggi che ritroviamo anche in questo giallo.

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in News, segnalazioni, recensioni, etc.

Lascia un commento, se ti va

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...