UNA SCODELLA DI BUSECCA PER IL COMMISSARIO MEZZASALMA di Antonio Vasselli

Una scodella di busecca per il commissario Mezzasalma. Le indagini del commissario Mezzasalma. Vol. 3Il commissario Antonio Mezzasalma della Mobile di Saronno desidera trascorrere in santa pace qualche giorno nella sua amata cittadina che celebra la Sagra di Sant’Antonio abate, attorno alla chiesetta.

L’efferato delitto di un’infermiera colpisce l’opinione pubblica, mentre il modus operandi dell’assassino in un secondo omicidio avvenuto nel Varesotto conduce gli inquirenti della Mobile di Saronno a supporre che si tratti di un serial killer.

I ricordi vissuti dalla Naldi a Manhattan, quando stava specializzandosi con un master a New York, la spingeranno al tragico collegamento con i delitti delle infermiere. Un fotoreporter saronnese sin dall’inizio vede qualcosa d’importante, mentre altre vicende si annodano tra di loro intorno alla scena del crimine.

A togliere le castagne dal fuoco è il sagace intuito dell’ispettore Filadelfio Crivillaro, che scova un super testimone. Ma…

Autore: Antonio Vasselli
Titolo: Una scodella di busecca per il commissario Mezzasalma
Editore: Robin
Genere: Giallo
Codice ISBN: 9788867403172

Antonio Vasselli nasce a Palermo nel 1958 e risiede a Saronno dagli anni ’80. Svolge a tempo pieno l’attività di scrittore. È alla terza pubblicazione con le indagini del commissario Antonio Mezzasalma.

Annunci

1 Commento

Archiviato in Le Vostre segnalazioni

Una risposta a “UNA SCODELLA DI BUSECCA PER IL COMMISSARIO MEZZASALMA di Antonio Vasselli

  1. Pingback: Torna a trovarci Antonio Vasselli | VareseNoir

Lascia un commento, se ti va

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...