Varese per l’Italia XXVI maggio 1859: passato, presente e futuro

Il secondo appuntamento dell’XI stagione de “I Venerdì di Bruno Belli” avrà luogo domani, 27 settembre, alle ore 17:30 nella consueta sede presso la Pasticceria Zamberletti di Corso Matteotti a Varese (ingresso libero).

Luigi Barion, assieme al socio fondatore Roberto Gervasini offriranno, dopo i primi 4 anni di attività, un resoconto di quanto fatto, in corso e per il futuro prossimo relativamente al “Comitato per l’Italia 2009”.

L’associazione “Varese per l’Italia XXVI maggio 1859” la cui data si riferisce all’importantissimo evento della “Battaglia di Biumo” con la quale, di fatto, si aprì la Seconda guerra d’Indipendenza, il tassello fondamentale per costituire un’Italia finalmente libera dalle dominazioni straniere, ha sviluppato numerose attività nel territorio, grazie all’instancabile amore da parte del presidente Luigi Barion e dal Comitato direttivo.

Tra le diverse attività e collaborazioni, la più duratura è proprio quella con Bruno Belli, fin dal 2010, con il quale, per l’anno del 150° dell’Unità italiana, hanno offerto al pubblico numerosi approfondimenti presso la Pasticceria Zamberletti; inoltre, l’Associazione organizza annualmente le celebrazioni della “Battaglia di Biumo” assieme a manifestazioni ed incontri collaterali.

Non si dimentichi la pregevole mostra organizzata nel 2011 presso i Musei Civici di Villa Mirabello, al cui materiale ha dato un piccolo contributo tratto dalla sua collezione lo stesso Belli.

Lascia un commento

Archiviato in News, segnalazioni, recensioni, etc.

Lascia un commento, se ti va

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.