I MORTI NON PAGANO di Antonio Zamberletti

Antonio Zamberletti, quarantenne, ex agente della Polizia di Stato, esperto di problemi di sicurezza, autore. Anzi, se non fosse per i soliti banali motivi di scaramanzia, ci si potrebbe spingere fino a definirlo un autore di sicuro avvenire.

Qualche mese fa, neppure molti a ben guardare, Carlo Oliva parlava così del varesino che, per primo, ho deciso di ospitare fra le recensioni di VareseNoir. Un ottimo libro, scorrevole e scritto davvero bene. A voi il seguito del commento a questo libro che, per quanto possa valere il mio consiglio, vi invito a leggere quanto prima: avvince e convince, credetemi.

Zamberletti è uno spirito intrepido, visto che per la sua opera prima ha scelto uno dei sottogeneri più difficili (e infidi) dell’universo giallo, ambientando nella realtà italiana contemporanea un autentico hard boilerd di scuola chandleriana (anche se una certa asciuttezza dello stile e il rifiuto degli atteggiamenti più apertamente patetici fa pensare, sia cosa voluta o no, più a Hammett che al creatore di Philip Marlowe).
Vincenzo Torres, ex poliziotto e investigatore privato, si occupa, come la maggior parte dei suoi colleghi, di banali casi di persone scomparse e crisi domestiche, ma ha alle spalle un passato “importante” nella Mobile e conserva quel tanto di curiosità e senso della giustizia che bastano per cacciarsi regolarmente nei guai. Per cui, contro ogni ragionevole cautela professionale, accetterà di indagare sulla scomparsa del fratello di una bella avvocatessa, anche se ha tutti i motivi di sospettarlo coinvolto in una rapina a una bisca della mala, che è un campo, si sa, in cui i privati farebbero meglio a non immischiarsi.
Ma dai guai, tanto, non riuscirebbe a tenersi lontano neanche attenendosi alle dimensioni più tradizionali della sua professione: di fatto, un’altra cliente, la moglie del classico marito infedele, gli viene uccisa direttamente sotto gli occhi da un cecchino e le prime indagini fanno pensare a un collegamento tra il killer e la mafia russa. Non gli resterà, così, che rimboccarsi le maniche e cercare di mettere un po’ di ordine, come può, nel casino metropolitano: le due indagini, ovviamente, risulteranno tutt’altro che estranee l’una all’altra, dando origine a un bell’intreccio complicato, come si usava nei noir di una volta.
Ed è una bella storia intensa, quella de I morti non pagano, una storia che ci porta in una cupa Milano autunnale, lontana dalle luci e dalle frivolezze modaiole del centro, in una città periferica di tangenziali, vialoni di periferia, fabbrichette e locali equivoci, in mezzo a un’umanità spesso ai margini della legge, anche se è sempre possibile fare qualche incontro più gratificante e intravedere una realtà meno prosaica. Si potrà anche trovare, a cercarla, qualche occasionale, inevitabile ingenuità, ma la trama è condotta con mano sicura, i personaggi adempiono tutti alla loro funzione e, nel complesso, un giallo d’azione italiano così interessante non lo si leggeva da un po’.

Niente male, vero? Come vi dicevo qualche riga fa, è da leggere. Vi segnalo, infine, che è in uscita proprio in questi giorni (e sempre per Todaro) il romanzo Silenziosi nella notte. Si tratta del terzo libro di Antonio Zamberletti che ha per protagonista il detective Vincenzo Torres. Prima di quest’ultima appassionante storia, infatti, il Marlowe nostrano era stato impegnato in I duri non piangono, un’altra bella storiaccia di cui – spero presto – scriveremo e leggeremo su queste colonne.

Annunci

1 Commento

Archiviato in News, segnalazioni, recensioni, etc.

Una risposta a “I MORTI NON PAGANO di Antonio Zamberletti

  1. Pingback: SILENZIOSI NELLA NOTTE di Antonio Zamberletti « VareseNoir

Lascia un commento, se ti va

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...